Archivi del mese: ottobre 2021

NIENTE INCOMPATIBILITÀ TRA INCARICHI CONVENZIONALI E CORSO DI FORMAZIONE MMG

Pubblicato nella G.U. n.228 del 23-9-2021 il Decreto 14 luglio 2021 che consente a chi frequenterà i corsi triennali di formazione in medicina generale 2020-2023 e 2021-2024 di “mantenere gli incarichi convenzionali di cui all’accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale, ivi inclusi gli incarichi nell’ambito della medicina penitenziaria, in essere al momento dell’iscrizione, in deroga alle disposizioni dell’art. 11 del decreto del Ministro della Salute del 7 marzo 2006 e che considera a tutti gli effetti quali attività pratiche le ore di attività svolte dai medesimi medici”Viene quindi estesa la misura già prevista per gli iscritti al triennio 2019-2022.

Categorie: Sanita'|Lascia un commento

SCADENZA ADEMPIMENTI ECM PER MEDICI E ODONTOIATRI AL 31 DICEMBRE 2021

Si ricorda che la Commissione Nazionale per la Formazione Continua ha indicato la data del 31 dicembre 2021 quale termine ultimo per procedere, da parte degli iscritti, medici e odontoiatri, ad alcuni importanti adempimenti relativi al conseguimento dell’obbligo formativo ECM per i trienni 2014–2016 e 2017–2019.

Come stabilito al par. 3.7 del “Manuale sulla formazione continua del professionista sanitario”, è stato consentito di completare il conseguimento dei crediti formativi relativi al triennio 2014–2016 con crediti ECM conseguiti entro il 31/12/2019, fino al cento per cento del proprio obbligo formativo, al netto di esoneri, esenzioni ed eventuali altre riduzioni. 

Lo spostamento di tali crediti può essere esercitato autonomamente dal professionista, entro e non oltre la data del 31/12/2021, accedendo all’area riservata del portale Co.Ge.A.P.S. https://application.cogeaps.it/login oppure attraverso l’APP CoGeAPS scaricata sul proprio cellulare.
Si ricorda che per l’accesso è necessario lo SPID. 

Sempre entro la data del 31/12/2021 è altresì prevista la facoltà di recuperare e spostare, con le medesime modalità, eventuali crediti non acquisiti nel triennio 2017-2019.

Categorie: Sanita'|Lascia un commento

OBBLIGO VACCINALE E SOSPENSIONE DALL’ESERCIZIO PROFESSIONALE: CHIARIMENTI IN MERITO ALLA PROCEDURA

L’art 4 del decreto legge 44/2021, convertito con modificazioni dalla legge 76/2021, dispone tra l’altro che – l’ASL/ATS territorialmente competente deve accertare l’eventuale sussistenza dell’inosservanza dell’obbligo vaccinalee darne comunicazione all’interessato, al datore di lavoro e all’Ordine professionale di appartenenza– l’adozione dell’atto di accertamento da parte dell’ASL determina l’effetto sospensivo nei confronti del professionista – l’Ordine ha l’onere di comunicare immediatamente all’interessato la sospensione, di cui peraltro deve essere già stato portato a conoscenza da parte dell’ASL/ATS. La nota del Ministero della Salute n. 32479 del 17 giugno 2021, in riscontro ad una richiesta di chiarimenti della FNOMCeO, precisa che “l’attività posta in capo all’Ordine consiste in un mero onere informativo, ovverosia la comunicazione all’interessato, previa presa d’atto da parte dell’Ordine medesimo, della sospensione derivante ex lege dall’atto di accertamento della Asl”.La successiva nota del Ministero della Salute n.47627 del 22 settembre 2021 ha ribadito che “l’attività dell’Ordine consiste in un mero onere informativo, ovverosia nella comunicazione all’interessato, previa presa d’atto da parte dell’Ordine medesimo e senza alcuna valutazione di merito, della sospensione derivante ex lege dall’atto di accertamento dell’Asl, riportando l’annotazione relativa nell’albo, nel rispetto della normativa sulla tutela della riservatezza dei dati personali”.

Di eventuali errori nella valutazione del proprio status vaccinale, quindi, (ad esempio soggetto già vaccinato, soggetto esentato dalla vaccinazione nei termini di legge, …) il professionista deve dare pronta comunicazione all’ASL/ATS, non potendo l’Ordine esercitare alcun potere valutativo successivamente all’adozione del provvedimento sospensivo da parte dell’ASL/ATS.

Categorie: Sanita'|Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: