FARE IL MEDICO IN FINLANDIA

 

 

 

 

 

 

Ciao cari amici, vi inoltro degli ottimi suggerimenti che la nostra collega Sara Protto, Referente S.I.G.M. Finlandia, ha preparato per tutti i colleghi che vogliono andare a svolgere l’ attività professionale in Finlandia.

Di Sara Protto

Vi scrivo per informarvi della possibilitá di venire a specializzarvi e lavorare in Finlandia. Qui qualsiasi laureato in medicina e chirurgia puó giá iniziare a lavorare come medico di base in piccoli ospedali, dove ha la possibilitá di svolgere attivitá di ambulatorio e pronto soccorso. In particolare il lavoro di pronto soccorso in alcuni ospedali é possibile anche di notte e fine settimana. Naturalmente notte e fine settimana vengono retribuiti di piú. Volendo si puó svolgere solo attivitá di pronto soccorso e gli orari sono molto elastici dal momento che in questo momento in Finlandia non ci sono abbastanza medici. Anche per questo i medici vengono retribuiti molto bene.
N.B. Il lavoro del medico di base in Finalandia é molto diverso da quello in Italia, qui il medico di base lavora in piccoli ospedali dove nella maggior parte dei casi ci sono il laboratorio, la radiologia, infermiere, reparto e regolarmente specialisti che fanno ambulatorio.
Per quanto riguarda la specializzazione é necessario fare in Italia l´esame di Stato e poi, essendo comunitá europea, la specialitá viene riconosciuta. Qui é obbligatorio, prima di iniziare la vera e propria specialitá, fara 9 mesi di medico di base, dopo di che si puó iniziare la scuola di spec. che a seconda dell´indirizzo dura 4,5-6 anni. Durante la specialitá appena si acquisiscono le capacitá si puó iniziare il lavoro privato (ad es. in clinica) e allo stesso tempo continuare la spec. Non ci sono esami di ingresso e l´unica cosa che serve é il riconoscimento del corso di laurea che non é un problema, essendo la Finlandia in comunitá europea, e il CV.
Per quanto riguarda il RICONOSCIMENTO:

1) traduzione ufficiale del diploma di laurea, del diploma di abilitazione, dello statino con tutti gli esami e i voti.

2) documento che affermi che il corso di laurea é riconosciuto e rispetta i canoni della comunitá europea la richiesta si fa al ministero della salute con l´ALLEGATO1G + MODELLO1G sito internet: http://www.ministerosalute.it/professioniSanitarie/paginaInterna.jsp?id=92&menu=strumentieservizi

3) application form che si trova nella seguente pagina internet: http://www.valvira.fi/en/licensing/professional_practice_rights/eu_eea_graduates/guidance_physician_dentist)

4) si invia tutto allíndirizzo the National Supervisory Authority for Welfare and Health
PO Box 210 00531 Helsinki

Fatto ció si riceve il proprio sv-numero e si puó iniziare a lavorare.

1) “La specialitá é cosí organizzata: si fa un anno e mezzo – due anni in un ospedale piú piccolo (keskussairaala) e poi si passa
all´ospedale universitario dove si finisce la scuola”.
Commento: le cose sono molto più complesse. Innanzitutto ci sono da fare 9 mesi di medicina del territorio, chiamato terveyskeskus (una
sorta di medica generale in Italia, ma con molte più responsabilità, molto più apprendimento e via dicendo) e questo vale per tutte le specializzazioni.Inoltre spesso prima di andare in ospedale centrale (keskussairaala) i primari richiedono 6-12 mesi in un ospedale più piccolo che si chiama alue-sairaala (trad. ospedale del territorio), dove di solito si impara
molto acquisendo inoltre le capacità di base che ti permettono poi di passare in ospedale centrale(ciò è quasi sempre vero per chi intraprendere una branca chirurgica).
Per intenderci: uno specializzando prima di arrivare all’ospedale universitario può cambiare diverse volte posto di lavoro.

2) “Non ci sono in genere esami durante la specialitá ma solo alla fine di tutti gli anni”.
Commento: Anche questo dipende dalla specializzazione e all’università a cui si è iscritti, per esempio per gli specializzandi
iscritti a Helsinki tale esame previsto alla fine del runkokoulutus(ossia il periodo di 2 anni e 3 mesi tra alue- e keskussairaala che precede gli ultimi 3 anni in ospedale universitario). Ogni università può decidere in modo diverso.

3) “Per quanto riguarda la RETRIBUZIONE ( in Finlandia si parla sempre di lordo):

– lavoro di medico di base dipende dai posti 35-50 euro l´ora (piú il posto é lontano piú si guadagna, per quanto riguarda informazione piú
dettaglate cerco di scrivere piú avanti una vera e propria offerta di lavoro, ma vi assicuro che gli stipendi sono molto buoni).

– il pronto soccorso rende un pó di piú un fine settimana venerdí (dalle 4 del pomeriggio) Sabato e Domenica 1500-2000 euro lordi in dipendenza dalla distanza e se ci sono notti o no. A volte se si tratta di giorni di festa es. Natale, Capodanno, primo Maggio ecc. la retribuzione é maggiore, o se si tratta di shift rimasti liberi.

-la specialitá sui 3000 euro lordi 8 ore al giorno 5 giorni a settimana, escluse le guardie e le notti che vengono pagate a parte. Lo stipendio puó salire col tempo in base a capacitá e indipendenza sul lavoro.

LINK UTILI:

-https://www.uta.fi (universitá di Tampere)
-http://www.med.helsinki.fi/english/ (universitá di Helsinki)
-http://www.utu.fi/ (universitá di Turku)
-http://www.oulu.fi/yliopisto/ (universitá di Oulu)
-http://www.uku.fi/ (universitá di Kuopio)
-http://www.valvira.fi/en/ (sito del TEO)

N.B. Sto cercando di informarmi nella societá per cui lavoro come medico, Attendo-MedOne.Oy (che trova medici da inserire negli ospedali) sulla possibilitá di stipulare contratti con medici italiani, in cui la societá offre il corso di lingua e aiuta nei primi mesi, e i medici si impegnano a lavorare come medici di base per un certo periodo una volta imparata la lingua. Questo peró non lo posso assicurare ancora al 100%, cercheró di fare il possibile.
P.S. per esperienza consiglio Tampere, almeno all´inizio, non troppo grande, facile orientarsi in ospedale, grandi possibilitá di lavoro e personalmente so dove sono tutti gli uffici. Le altre cittá non le conosco molto per quanto riguarda universitá e burocrazia! So che puó sembrare complicatissimo ma in realtá nel giro di pochissimo tempo si puó iniziare a lavorare e poi a specializzarsi. Se avete bisogno di ulteriori informazioni contattatemi.

Dr. SARA PROTTO
REFERENTE S.I.G.M. FINLANDIA
EMAIL carambolina82@hotmail.com
WWW.GIOVANEMEDICO.IT

E di seguito vi inoltro altre informazioni e suggerimenti di Christian, un altro nostro collega specializzando italiano in Finlandia.
Di Christian Espro
Mi permetto di dare altre informazioni che si aggiungono a quelle date da Sara.
Innanzitutto va detto che fare un discorso unico sulla specializzazione in Finlandia e’ alquanto complesso, perche’ varia da specializzazione a specializzazione.
Posso dire che non esiste un percorso uguale per tutti, se non per il periodo obbligatorio di 9 mesi in terveyskeskus. Il terveyskeskus (letteralmente centro della salute) e’ una struttura che in Italia non esiste, ma che a grandi linee si puo’ paragonare alla nostra medicina del territorio. A differenza, pero’, del nostro medico di famiglia, i compiti sono maggiori, piu’ vari e l’apprendimento che da esso ne deriva e’ notevole.
Io posso parlare soprattutto della specializzazione in chirurgia, dato che e’ quella che ho intrapreso. In questo caso, dopo il periodo in terveyskeskus, per un periodo di 2 anni e 3 mesi occorre svolgere quello che viene chiamato runkokoulutus (ossia insegnamento chirurgico di base). Durante tale periodo e per un periodo variabile di mesi ciascuna, si girano a turno le varie chirurgie (in particolar modo gastrochirurgia e ortopedia, ma anche urologia, chirurgia plastica, chirurgia pediatrica, chirurgia vascolare e in alcuni ospedali anche chirurgia cardio-toracica). Per fare questo occorre personalmente contattare i primari (o gli aiuti primari) degli ospedali cosiddetti del territorio (chiamati aluesairaalat) o di quelli piu’ grandi chiamati centrali (keskussairaalat) sperando ovviamente di trovare un posto libero quanto prima possibile. Attendere mesi o anni non e’ purtroppo raro. 
La differenza tra alue- e keskussairaala e’ che nel primo non si possono svolgere piu’ di 6-12 mesi, poiche’ solitamente in tali ospedali non vi sono presenti tutte le chirurgie. Una volta terminato il runkokoulutus si passa all’ospedale universitario, dove si svolgono gli ultimi 3 anni. In Finlandia gli ospedali universitari sono 5, e corrispondono a quelli di Helsinki, Tampere, Turku, Oulu e Kuopio.
Da quel che ho appena scritto si puo’ intuire che durante la specializzazione e’ possibile cambiare ospedale diverse volte, a differenza della realta’ italiana dove e’ possibile svolgerla solo presso una struttura universitaria. Non esiste alcun esame di ingresso in specializzazione, come non esiste alcuna universita’ che ti organizza il periodo di formazione. Gli esami da superare durante la specializzazione di solito non sono annuali come in italia, ma nemmeno in questo caso esiste una regola valida per tutte. E, per complicare ancora di piu’ le cose, anche per una stessa specializzazione la frequenza degli esami puo’ variare da universita’ ad universita’.

Per quanto concerne invece il livello di insegnamento, posso dire che e’ decisamente valido. Lo specializzando e’ responsabilizzato sin dal periodo in terveyskeskus, con pazienti da curare personalmente, ma con la possibilita’ di poter consultare sempre un tutor in caso di necessita’.
Non sono molto a conoscenza del livello di insegnamento in ambito internistico, ma in quello chirurgico si impara davvero molto. Agli specializzandi viene insegnato sin dall’inizio del runkokoulutus a fare piccoli-medi interventi e al termine di esso occorre avere una buona casistica come primo operatore.
Per quanto riguarda l’aspetto economico, questo e’ decisamente variabile. Il periodo in cui e’ possibile guadagnare di piu’ e’ indubbiamente quello del terveyskeskus e di solito piu’ ci allontana dalle grandi citta’ e in particolar modo da Helsinki, superiore e’ la paga. A causa della carenza di medici del terveyskeskus, molte strutture si affidano ad agenzia private le quali, per un discorso molto complesso da spiegare, pagano variabilmente di piu’ i medici rispetto a quanto puo’ permetersi di fare il terveyskeskus. Ma lavorare direttamente con lo stato comporta anche avere carichi di lavoro piu’ leggeri, piu’ tempo per ogni paziente e, spesso, anche la possibilita’ di organizzare le proprie giornate lavorative. Inoltre, cosa non secondaria, lavorando tramite agenzia si viene pagati all’ora (e nella cifra sono pagate anche le ferie), mentre tramite lo stato solitamente si ha un normale stipendio mensile con tanto di ferie pagate. In poche parole lavorando con l’agenzia non si ha diritto a ferie pagate, dato che tali soldi sono gia’ compresi nello stipendio, mentre lavorando tramite lo stato si ha diritto a 2,5 giorni di ferie al mese, giorni che sono ovviamente pagati.
Recentemente lo stato finlandese ha stabilito che i 9 mesi obbligatori in medicina del territorio devono essere fatti con lo stato e non tramite agenzia, ma la vicenda e’ ancora controversa.
Il sistema permette comunque ai medici di poter lavorare in terveyskeskus tramite lo stato ed eventualmente svolgere le guardie (chiamate päivystys) tramite agenzia.
Una volta, invece, che si inizia a lavorare in ospedale lo stipendio diminuisce significativamente, dato che al lordo e’ di circa 3000 euro mensili, guardie escluse (che sono pagate a parte). Le guardie notturne durante i giorni feriali sono pagate di meno, anche considerando il fatto che in Finlandia una volta terminato il turno si ha di diritto il giorno libero (non pagato). Lo stipendio dello specializzando aumenta leggermente di anno in anno.
Quanto invece alla lingua finlandese, il fatto che viene considerata una delle lingue piu’ difficili al mondo la dice tutta. Per impararla in modo sufficientemente valido e’ necessaria molta forza volonta’ e sacrificio. Non e’ possibile quantificare i mesi che ci si impiega ad impararla, ma credo che in circa 6 mesi di studio intenso sia possibile farsi capire in modo accettabile.
Fortunatamente in Finlandia esistono molti corsi di lingua economici per stranieri organizzati dalle universita’ e tali corsi vanno dal livello piu’ basso fino man mano a salire verso quelli piu’ impegnativi.
Tra i vari documenti richiesti dalle universita’ al fine dell’iscrizione vi e’ anche quello del certificato di lingua, motivo per cui parlare il finlandese in modo comprensibile e’ una prerogativa necessaria.
Io vivo a Helsinki e sono iscritto alla scuola di specializzazione di questa citta’. Per chi fosse interessato ad avere ulteriori informazioni, la mia mail e’ la seguente:


Christian.
Categorie: Giovani Medici, Salute e Benessere, Sanita'| Tag: |3 commenti

Navigazione articolo

3 pensieri su “FARE IL MEDICO IN FINLANDIA

  1. in clinica si parla l’inglese o il finlandese?

  2. è necessaria la lingua finlandese per iniziare con la medicina generale sul territorio?
    è richiesta fin dall’inizio?

  3. Pingback: ABILITAZIONE MEDICA, PROSPETTIVE FUTURE E CONFRONTO INTERNAZIONALE - Zona Sismica

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com.Chiudi sessione / Modifica )

Stai commentando usando il tuo account Google.Chiudi sessione / Modifica )

Stai commentando usando il tuo account Twitter.Chiudi sessione / Modifica )

Stai commentando usando il tuo account Facebook.Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: